Con Luisa Brancolini

Come avevamo fatto  nel 2016 inauguriamo nuove serie di seminari via web, che con un feed-back scritto sulla partecipazione – comprensione, vogliamo considerare come ore formative valide per l’aggiornamento professionale, con validità del tempo di durata stessa dell’incontro.

 

18 Giugno 2020

Integrazione della coscienza

Il benessere emerge quando creiamo connessioni nelle nostre vite. Che cos’è l’integrazione e perché è importante.

L’integrazione ci permette di essere flessibili e liberi, è un processo attraverso il quale elementi distinti sono collegati a formare un tutto organizzato. La sua funzione è quella di coordinare ed equilibrare molteplici aree del cervello collegate fra di loro, il modo in cui avviene è affascinante. L’integrazione è al centro del modo in cui stabiliamo connessioni sane gli uni con gli altri, onorando le rispettive differenze individuali e mantenendo aperte le linee di comunicazione. L’armonia nasce dall’integrazione. Negli ultimi anni sono state sviluppate tecnologie diagnostiche che hanno evidenziato la plasticità del cervello, ossia la capacità di essere modellato dall’esperienza, non soltanto nell’infanzia, ma per tutta la vita. Le emozioni che proviamo, la musica che ascoltiamo, le esperienze che viviamo influiscono profondamente sul modo in cui si sviluppa il nostro cervello. L’integrazione riguarda la creazione e la modifica delle connessioni cerebrali. Daniel Siegel definisce integrazione la capacità di fluire nel fiume del benessere. Ci sono diversi domini dell’integrazione, fondamentali per la trasformazione personale e per il benessere. Il modo in cui ognuno di noi fa esperienza di un senso di sé stesso è plasmato direttamente dal grado di integrazione in questi domini.

Coltivare il benessere sviluppando attenzione, consapevolezza e intenzione gentile.

Il modo in cui focalizziamo l’attenzione è la chiave che promuove i cambiamenti integrativi del cervello. Una metafora visiva efficace per comprendere il modo in cui funziona la mente è la ruota della consapevolezza. La ruota ci aiuta a distinguere gli oggetti del conoscere, presenti sul cerchione – pensieri, emozioni, sensazioni e percezioni – dal conoscere rappresentato dal mozzo. Nel webinar affronteremo anche il tema del processo regolativo della mente con i suoi due aspetti, il monitoraggio e la modificazione. Analizzeremo le quattro dimensioni della mente e i tre pilastri del training mentale. Concluderemo con l’esercizio della ruota della consapevolezza. L’integrazione della coscienza è il fondamento degli altri domini.

 

 

Incontri via web, progetto e-health italia

 

Quando

18/06/2020
Ora: 20:00 - 21:00