La prassi alla luce di una rivisitazione dei riferimenti teorici

Elaborato di Craniosacrale Biodinamico di Paolo Antonio Amadio

La miglior difesa è stare con quello che c’è

Tra i vari detti la miglior difesa è l’attacco oppure la fuga o ancora il distacco, preferisco di gran lunga quello che dice, o forse lo dico solo io, che la miglior difesa è stare con quello che c’è, (inteso come sfide quotidiane). Nel tempo, ho compreso che più si cerca di resistere ad un evento, una situazione, una scelta, cercando di metterlo in disparte, simulandone l’inesistenza, più questo si rafforza vestendosi di prepotenza, arroganza e ferocia… come un animale selvatico pronto ad attaccare in ogni momento.

Fare Anima in Biodinamica

“Sviluppare la facoltà immaginativa significa arricchire la…

Save the date: Empatia e Compassione nella pratica

SAVE THE DATE . 8-9 giugno 2019 . EMPATIA E COMPASSIONE…

Convegno A.CS.I. 2018 – L’elemento Acqua

27-28 Ottobre 2018 Auditorium Seraphium - Via del Serafico,…

Bibliografia essenziale sulla Biodinamica Craniosacrale e la risoluzione del trauma

Conferenza A.CS.I  2017 Biodinamica Craniosacrale e la risoluzione…

Sconti ai soci e Early bird – non lasciamoli scadere!

Seminari di aggiornamento craniosacrale - Dal calendario degli…